Grande mostra permanente di arte, artisti ed espressioni artistiche, nessuna esclusa

  • slide-larga-01
  • slide-larga-02
  • slide-larga-03
  • slide-larga-04
  • slide-larga-05

Pasquale Vuotto Pittore   Ugo Mattioda   Francesca Furin   Alessandra Casetta   Alessandra Moretto   Alessandro Rizzo   Amedeo Carminati   Amelia Russello   Angela Cuccovillo   Angela Guerriero   Anna Loredana Cibin   Annalisa Schirinzi   Annamaria Muscari   Antonella Medda   Barbara De Luca   Belinda Caputo   Bruno Roberto Greco   Carlotta Candela   Cecilia Brianese   Claudio Pezzini   Dana Cristina   Daniela Borla   Daniela Pocobelli   Daniela Salce   Elena Borboni   Eleonora Laganà   Elio Atte   Elisabetta De Paoli   Elisabetta Michielan   Elsa Ventura Migliorini   Elvira Gatti   Emanuele Montanucci   Enrico Pieroncini   Ezio Felisa   Filippo Puglia   Filomena Di Serio   Francesca Furin   Gabri Didu   Giorgio Trucco   Gianni Pontiroli   Giovanni Canestraro   Giuliana Pellacani   Graziano Trivellato   Helena Oropollo   Laura Bordi   Livia Vittori   Luana Celli   Luigi Gentile   Maria Colletti   Maria Antonietta Terrana   Maria Nobili   Maria Pia Mucci   Marina Valeri   Mario Raineri   Mario Spagnoli   Maurizio Scarano   Maxmilian Ciccone   Michele Soro   Mimmo Leone   Monica Italia   Nicola Gradia   Nicola Petta   Pamela Squarta   Paola Marchi   Paola Tommasini   Paola Zannoni   Pasquale Lucchitti   Pasquale Vuotto Pittore   Pierangelo Bertolo   Piero Romagnoli   Raffaele D Agostino   Riccardo Testa   Roberto Bovi   Rocco Marino   Rosalba Ferilli   Rosella Garofoli   Rossano Maiocchi   Salvo Rizzo   Sergio Stara   Silvia Diana   Svetlana Koa   Teresa Marotta   Ugo Mattioda   Vanna Laera   Veronica Di Santo   Virginia Gaviano   Vittorio Giardini   Widmer Tassinari   Zionela Belgrave

Clicca qui per vedere tutti i nostri artisti

Artista in primo piano

recensione di Andrea "colore" soldatini

 

Dividere l’artista, la poetessa, la pittrice… e l’anima splendida di Vanna Laera

Impossibile a farsi. Almeno per un comune mortale.

La poesia, la poesia…. pervade, sempre, ovunque, ovunque, l’amore le insegue, in un rincorrersi perenne che non li unisce mai… perché non sono separati, mai stati, anche se loro credono di si

 

Pittrice, si

Artista, si

 

Ma vestire i vestiti… a chi poteva venire in mente, se non ad una sensibilità che è “oltre” il sistema sensibilità ordinario? Quello raro, che voleva e vedeva i colori, le pennellate, le sfumature muoversi.

Vivere, attorcigliarsi, accarezzarsi per poi lasciarsi, in un abbraccio continuo, che non diventa mai saluto né arrivederci, perché non finisce mai di lasciarci, all’ultimo di ferma, ci ripensa, ci ragione, e cambia idea, si cerca, si brama, si unisce di nuovo, e ricompone l’amore.

Probabilmente Vanna Laera, vista sempre come artista, anche donna è così. Probabilmente è impulsiva, geniale, irrequieta, soffre, si soffre, ma le lacrime che scendono all’improvviso diventano di gioia, basta poco, laddove prima vi era viso liscio adesso nascono i solchi del sorriso, della risata… il cuore leggero si ripara in fretta, magari non da solo, ma rapido.

Artista in primo piano

recensione di Andrea "colore" soldatini

dell'opera "Beyond"

 

La distorsione, che suona come tamburi nella giunga, selvaggia e impenetrabile, non è distonia.

 

La distonia è vetro sotto i denti, gengive sanguinanti, unghie spezzate.

 

Distorsione è visione diversa, mente onesta, retta e proba, poesia che va ragionata, compresa, accolta, perché necessita di tempo e attenzione.

 

Distorsione è realtà vera e filtrata da anima sensibile e creatività unica e diversa, morale che si mostra nella sua parata, decisa a fare parte del pensiero comune senza esserlo né desiderare di esserlo

 

L’amore ferisce, è poeticamente raccolto in sguardi e linee bianche che noi ignoranti chiamiamo personaggi, ma che portano il cuore in viaggi lontani, paesi diversi, che forse faremmo bene a non deridere, né schernire, perché sono paesi profondi, lontani, che mai abbiamo conosciuto e che solo grazie a queste poche anime sensibili riusciamo a intravedere, scoprendone l’esistenza. ...

Artisti Contemporanei in Mostra Arte Viva in Mostra Permanente

ECCO LA MOSTRA DEDICATA AI NOSTRI ARTISTI IN MOSTRA PERMANENTE.

Abbiamo voluto riportare l'Artista al centro dell'arte, della Sua Arte perchè è lui la madre e il padre delle Sue Opere. Per fare questo abbiamo dedicato un'ampia scheda ad ogni Autore per scoprire e capire cosa vive, cosa pensa, le sue gioie e i suoi dolori, le sue estasi e i suoi tormenti. Lo presentiamo con una sua fotografia grande e ad alta risoluzione e molto da leggere così come grandi e ad alta risoluzione troverete le Sue Opere descritte una ad una...

Opera in Evidenza

Ugo Mattioda

Artista in primo piano

Gianni Pontiroli

Biografia

Gianni Pontiroli, nasce a Canneto Pavese (PV) nel 1953 dove vive e lavora. Autodidatta, ha coltivato fin dall’infanzia la passione per la pittura e per il disegno anche se la sua professione è stata quella di impiegato comunale. Nel 2006 è finalista al XXXVII Premio d’Arte Naif Cesare Zavattini di Luzzara e fonda il gruppo “Oltrarte” con il quale comincia ad esporre

Nel 2015 conosce il collezionista d’arte naif Luigi Braghiroli ed entra nel gruppo dei Naif del Po con i pittori naif Mora, Camellini, Benatti, Baglione, Fantini,Fiorini, Lipreri, Moretti, Rovesti, Samini e con loro partecipa alle successive quattro edizioni della mostra “I Naif del Po” a Gualtieri (Reggio Emilia) e ad altre numerose mostre in diverse località Italiane. Nel 2015 è presente a Gualdo Tadino (Perugia) alla mostra internazionale “I pittori dal cuore sacro” curata dal noto critico d’arte Vittorio Sgarbi. Partecipa inoltre alle mostre organizzate da Luigi Braghiroli e dal pittore e collezionista naif Piero Pierini a Gubbio, Arezzo e a Castiglione del Lago

Mostre ed Eventi

Andare in Mostra

Arte Viva Andare in Mostra

Premessa

Abbiamo fatto dei pensieri. Crediamo possano essere comuni ai vostri

Lo pensiamo. Anche se solo voi potete sapere la verità, se ciò che dico riscontra il vostro vivere e pensare, o se ne siamo distanti anni luce.

Noi pensiamo di essere abbastanza in linea

Perché un Artista grafico (ma non solo) dovrebbe andare in Mostra? Perché “sente” di doversi mostrare?

Le risposte sono molte. Ma crediamo di avere individuato quelle più importanti

Articoli

Quando lavoro artistico e quando è arte?

Premessa

Ci siamo, direte voi…a questo gli è andato in pappa il cervello…

Eh no, cari amici. Stavolta no.

Stavolta cerchiamo di capire quello che facciamo, per cercare di capire…se è davvero ciò che vogliamo fare.

Ed è discorso lungo e complicato, che cercherò di rendere meno palloso possibile, e quanto mai fruibile.

Questo perché dovremmo metterci d’accordo sui dogmi dell’Arte, e sul significato del termine. Pur sapendo che tutti, giustamente, hanno una loro opinione. Legittimo. .....

J'Accuse

Parte prima

Nel mondo dell’Arte coloro che possono spendere, investitori e collezionisti, acquistando opere d’arte come bene rifugio, per collezione o passione, sono sempre meno, e vanno in calando precipitosamente......

E il tempo che passa ci mette del suo, portandosi via veri e propri filantropi, mecenati e cultori di assoluto valore, che ovviamente, avendo dietro di loro il nulla cosmico, non possono essere rimpiazzati.

Appartengono ad un mondo passato, dove si era capaci e si avevano possibilità di guardare al futuro, e rientrano in una fascia generazionale con età importanti, che crescono sempre più, e che come detto dietro di sé non ha nessun ricambio: c’è solo il vuoto totale, incolmabile, sia per possibilità economiche che per gusto e cultura artistica.

Movimenti Artistici

Impressionismo

Movimento Artistico Impressionismo

“L'Impressionismo emerse in Francia nello stesso periodo in cui un certo numero di altri pittori, tra cui gli artisti italiani noti come Macchiaioli, e Winslow Homer negli Stati Uniti, stavano anche esplorando la pittura ad aria compressa. Gli impressionisti, tuttavia, svilupparono nuove tecniche specifiche per lo stile. Comprendere ciò che i suoi sostenitori sostenevano era un modo diverso di vedere, è un'arte di immediatezza e movimento, di pose e...

 

Informalismo

movimento pittorico informalismo Kandinskij – Giallo, rosso, blu

È tendenza artistica tesa al valore espressivo della materia pittorica. Include tutte le tendenze astratte e gestuali correlate (come il tachismo, la pittura d'azione (action painting) e la pittura della materia) che si sono sviluppate in Francia e nel resto d' Europa durante la Seconda guerra mondiale, parallelamente all'espressionismo astratto americano. Avrà una grande accettazione in Spagna.

Il termine "informalista" è stato adottato per riferirsi alla pura astrazione come linguaggio espressivo, in contrasto con le tendenze vicine,  ....